Prova Lotus Evora. Test drive della supersportiva comoda e sicura su strada, veloce e potente su lunghi tragitti. Caratteristiche tecniche e motori

Raffinatezza, equilibrio, confort e piacere di guida: sono queste le sensazioni che la nuova Lotus Evora da al primo sguardo. La nuova Evora 2+2 è la supersportiva nata per far concorrenza alla Porsche 911 e alla  Nissan GT-R. Seppur piccola in grado di ospitare a bordo persone anche molto alte, che possano star comodi, la nuova Evora può girare su strade cittadine e non, assicurando grande stabilità e dinamicità Se per le strade della città, pur se importante come vetture, mantiene una grande silenziosità, la Evora è capace di arrivare a 100 km orari da ferma in soli 5 secondi.

A velocità elevate la stabilità è garantita dallo sterzo ultraleggero in magnesio assistito idraulicamente che comunica un gran feeling e bastano pochi minuti per sentirsi padroni del mezzo. Per quanto riguarda i sistemi sicurezza, la Evora vanta controllo di trazione e l’ABS con distribuzione elettronica della frenata e della trazione, che le permette di rimanere stabile in curva, anche sui tratti sconnessi.

Il telaio in alluminio, basso e rigido, la rende scattante ed agile e garantisce ulteriore sicurezza passiva: le parti frontale e posteriore sono studiate per assorbire l’energia dell’impatto, deviandola dall’abitacolo con i suoi occupanti, in caso di incidente. Progettata utilizzando tutta la leggendaria esperienza Lotus in fatto di leggerezza e guidabilità, la Lotus Evora, caratterizzata da un design dinamico e sofisticato, con motore centrale è uno dei risultati più belli di una delle maggiori case produttrici del mondo.

Video: Test drive Lotus Evora

1 COMMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply

1 Commento

  •  
    orazio bacci
    01/02/2015 alle 13:27:10

    Le Lotus come l'Evora ( Peccato non ha 4 posti ) sono formidabili sul piano della leggerezza e non sulla dotazione.Praticamente e al pare delle Ferrari per via del leggendario ideatore del Marchio Colin Chapman.

T2 = 0,0000
T3 = 1.562,5000
T4 = 1.562,5000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 27259,41 > 27259,4