• Domenica 05 Ottobre 2008 alle 8:59
Nuove Volvo: ora sono cinque. Arrivano le nuove varianti a bioetanolo. Anticipazioni e motori.


Saranno cinque i modelli di Casa Volvo dotati di uno o due motori Flexifuel. Gli ultimi in ordine di tempo sono le varianti a bioetanolo di V70 e S80, dotate di motore Flexifuel turbo cinque cilindri di 2,5 litri da 200 CV e 300 Nm di coppia. Decisamente bassi i consumi di carburante. Il propulsore 2.5 FT può essere abbinato al cambio manuale o all'automatico.

Le versioni Flexifuel offrono la possibilità di avere lo speciale pacchetto estetico R-Design. Le Volvo V70 e S80 sono disponibili dalla fine del 2007 anche con un motore Flexifuel quattro cilindri da 2 litri (2.0F) con una potenza di 145 CV (107 kW) e 190 Nm di coppia. Le nuove S40, V50 e C30 montano, invece, un motore quattro cilindri di 1,8 litri (1.8F), che eroga 125 CV e 165 Nm di coppia. I consumi di queste versioni dotate del Flexifuel di minor cilindrata sono pari a 7,3 l/100 km (C30 1.8F), 7,4 l/100 km (S40 1.8F e V50 1.8F), 8,6 l/100 km (V70 2.0F) e 8,3 l/100 km (S80 2.0F).

Le varianti Flexifuel di Volvo possono funzionare a bioetanolo E85 o a benzina senza piombo a 95 ottani, o con una qualsiasi miscela di questi due carburanti. Quando si utilizza l'E85, i consumi di carburante aumentano dal 30 al 40 percento, dato che il bioetanolo ha un minor apporto energetico. Il grande vantaggio bioetanolo è che si tratta di un carburante completamente rinnovabile. Dal punto di vista estetico, nulla di particolare cambia nelle linee del design e nella configurazione degli interni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 0,0000
T5 = 0,0000
T6 = 0,0000
T7 = 0,0000 > 39741,53 > 39741,53